PROFESSIONISTI PER LA TUA PARTITA IVA

PAGAMENTO DEFINIZIONE AGEVOLATA  2023
QUINTA RATA ENTRO IL 31/07/2024

Commercialista Roma


Scadenza 31 luglio 2024

Alle porte la nuova scadenza per la rottamazione-quater. Mercoledì 31 luglio  è l’ultimo giorno per procedere al pagamento della quinta rata relativa alla definizione agevolata delle cartelle prevista dalla Legge di bilancio 2023. La norma prevede comunque una tolleranza di cinque giorni, per cui il pagamento è considerato tempestivo se effettuato entro lunedì 5 agosto 2024.


Cos’è

Con l’approvazione della Legge di Bilancio 2023 sono subentrate importanti novità relative ai debiti dei contribuenti.  Tra le novità introdotte dalla nuova legge di bilancio, quelle che riteniamo più importanti per i cittadini che hanno debiti presso l'agente della riscossione sono:

- lo “Stralcio” dei debiti di importo residuo fino a mille euro, affidati all’Agente della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2015;

- la “Definizione agevolata dei carichi affidati all’Agente della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 30 giugno 2022”.

         

Pagamento delle somme

Con il comunicato dell'Agenzia Entrate Riscossione viene specificato che Il contribuente che avrà presentato domanda di adesione nelle modalità e nei termini previsti avrà facoltà di procedere al pagamento delle somme dovute::

•       in un’unica soluzione, entro il 31 ottobre 2023 (più i giorni di tolleranza);

•    oppure, in un numero massimo di 18 rate (5 anni), di cui le prime due con scadenza il 31 ottobre e il 30 novembre 2023.
Le restanti 16 rate, ripartite nei successivi 4 anni, andranno saldate il 28 febbraio, 31 maggio, 31 luglio e 30 novembre di ciascun anno a decorrere dal 2024. La prima e la seconda rata saranno pari al 10% delle somme complessivamente dovute, le restanti rate invece di pari importo.

In sintesi

Al fine di mantenere i benefici della Definizione agevolata (“Rottamazione-quater”) introdotta dalla Legge n. 197/2022, è necessario provvedere al versamento della prima o unica rata entro il 31 ottobre 2023. Ricordiamo che la norma prevede comunque una tolleranza nel pagamento di cinque giorni, per cui il pagamento verrà considerato tempestivo se effettuato entro lunedì 4 marzo 2024

In caso di mancato pagamento o se il pagamento avviene oltre il termine ultimo o per importi parziali, si perderanno i benefici della misura agevolativa e i versamenti effettuati saranno considerati a titolo di acconto sulle somme dovute.

Fonte:
www.agenziaentrateriscossione.gov.it

REGIME FORFETTARIO 2024

Hai deciso di aprire la Partita Iva nel 2024 o vuoi passare al nostro studio dal prossimo anno? Sottoscrivi un contratto annuale entro il 22/12/2023 e usufruisci dello sconto.

REGIME FORFETTARIO 2023

Calcola comodamente il tuo preventivo online per la Partita Iva nel regime Forfettario